10 Ottobre: La giornata mondiale della salute mentale

Oggigiorno, purtroppo, circa il 13% della popolazione mondiale soffre di un disturbo pischiatrico, tra cui: i disturbi del sonno, stati d’ansia, stati di apatia, attacchi di panico, depressione e disturbi della condotta alimentare. Problematiche queste che hanno subito un forte incremento a seguito della ben nota pandemia mondiale che ha di fatto contribuito all’aumento di tutte queste patologie delicati che prima venivo spesso e volentieri ignorate.

In questo contesto sempre più giovani fanno uso di diversi psicofarmaci in maniera autonoma e senza il sussidio di un medico o di un adulto, per poter migliorare le prestazioni lavorative, per cercare di ottenere migliori risultati negli studi, nonché per il loro effetto stimolante, per il trattamento del dolore cronico. sin alcuni casi anche per migliorare l’aspetto fisico. Tutti questi medicinali vengono, quindi, percepiti dai ragazzi come veri e propri strumenti per poter raggiungere la felicità.

Di seguitò trovate il mio intervento sulla testata Giornalistica l’altro giornale attinente proprio a questa particolare situazione che stanno vivendo sempre più giovani

 

Lascia una risposta

Your email address will not be published.