Le proteste e la rabbia scoppiate in zona rossa sono figlie dell’esasperazione

Le proteste e la rabbia scoppiata con quest’ultima zona rossa sono figlie dell’esasperazione, della caduta delle illusioni ma solo in parte sono condivisibili. Posso essere d’accordo con chi ritiene aleatoria la chiusura soprattutto di nidi e materne elementari, ma credo che nulla sia perduto, che manchino alcune cose a noi come altre sono mancate alle generazioni precedenti, che debba prevalere il buon senso e la razionalità nonostante tutto e ogni giorno…….DIFFICILE, spesso, trovare una logica o avere punti fermi….. basta pensare a didattica a distanza al mattino e giochi al parco al pomeriggio, ma anche alla fatica da Zoom che c’è per la didattica a distanza ma non per il tempo libero on line…. non possiamo permetterci di perdere i punti fermi: la cassetta degli attrezzi per affrontare la vita possiamo riempirla, proprio ora, assieme a loro.

Lascia una risposta

Your email address will not be published.