Ottobre e Novembre: i mesi della prevenzione

Indiscutibile è il fatto che ottobre e novembre siano i mesi centrali contro la lotta ad alcune allarmanti patologie, che purtroppo possono colpire sia la popolazione maschile sia quella femminile. Il nostro impegno è iniziato proprio con il mese di ottobre e si è incentrato prevalentemente sulle conseguenze psicologiche che purtroppo possono derivare a seguito di una diagnosi del tumore al seno.

Tra le domande più interessanti che i partecipanti ci hanno rivolto c’è stata quella attinente alla sessualità e  su come questa a seguito di detta diagnosi può appunto mutare. Un dato certo è che per ben oltre 7 donne su 10 la vita sessuale cambia dopo il tumore al seno: insoddisfazione a causa del cambiamento del proprio corpo, depressione, calo della libido. Questi sono solo alcune delle conseguenze che spesso si verificano per questo è fondamentale parlare.

Se ottobre è il mese del cancro al seno, novembre è invece il protagonista della lotta contra il tumore alla prostata e ai testicoli. Per il mondo maschile purtroppo si riscontra un bassissimo livello di prevenzione legato principalmente a tabù e pudori che ancora oggi sono difficilmente superabili. Per questo insieme a diverse associazioni e squadre di Rugby di Verona terrò diverse conferenze per le classi 5 di secondo grado per informare e sensibilizzare alla prevenzione anche di questa allarmante patologia.

 

Lascia una risposta

Your email address will not be published.